Archivio della categoria: Uncategorized

IL RICHIAMO DEL LUPO!

Il richiamo del lupo

  All’interno della Fabbrica della Natura,  nel Parco Regionale dei Monti Rognosi (Ar),  venerdì 18 agosto alle ore 21, l’Associazione Amici del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi parlerà della biologia e del comportamento del lupo, dei rapporti a volte conflittuali con l’uomo e della sua vera o presunta pericolosità, della la storia, dei problemi ma anche delle opportunità legate al suo ritorno.

Il Parco insignito della qualifica di Patrimonio dell’Umanità Unesco

Lo scorso 7 Luglio la Riserva Integrale di Sasso Fratino e alcune aree limitrofe per un totale di 7.724,28 ha (pari a circa il 20% della superficie complessiva del Parco) sono state insignite dall'Unesco del titolo di  Patrimonio dell'Umanità. Il sito rappresenta l'area di maggiori dimensioni tra quelle designate in Italia e uno dei più estesi complessi forestali vetusti d’Europa. Questo risultato ci riempie di gioia e conferma l'importanza delle strategie di conservazione adottate negli anni passati;  al tempo stesso la nostra Associazione esprime le sue perplessità circa l'attuale politica perseguita dalla dirigenza e presidenza del Parco, che ci pare invece privilegiare la "promozione" in chiave turistica ed economica , a beneficio di portatori di singoli interessi, rispetto alle strategie di conservazione, che invece dovrebbero rappresentare la priorità istituzionale di un Ente di Diritto Pubblico.    

Appello per salvare i Parchi Italiani

“Piano di Azione Nazionale sul Lupo”

foto di G. Paris

foto di G. Paris

Questo è il testo della mail inviata al Ministro dell'Ambiente e al Presidente della Regione Toscana per rappresentare la posizione della nostra Associazione,  nettamente contraria alla possibilità, contenuta nel Piano Nazionale sul Lupo, di procedere ad abbattimenti selettivi di esemplari di Lupo.
"Egr Ministro dell'Ambiente, Egr Presidente della Regione Toscana,
 con la presente mail, con riferimento all'imminente varo del cosidetto "Piano di Azione Nazionale sul Lupo", la nostra Associazione di Volontariato Ambientale intende assumere una posizione nettamente contraria a qualsiasi ipotesi di prelievo cruento, sul territorio Nazionale, di esemplari di canis lupus italicus.
 
La Direttiva 92/43 CEE (Habitat) con gli articoli 1 e 2, ha sancito che lo scopo della Direttiva è quello di “contribuire a salvaguardare la biodiversità mediante la conservazione degli habitat, nonché della flora e della fauna selvatiche nel territorio europeo degli stati membri al quale si applica il trattato”. L’Italia, con il DPR dell’8 settembre 1992, n. 357, ha recepito tale Direttiva.
 
Alla luce del disposto della norma Comunitaria, appare del tutto ingiustificato, considerato il limitato impatto, anche economico, degli interessi in gioco, ipotizzare interventi di prelievo del Lupo, giustificati con la mitigazione di conflitti, dovuti in larga misura a errati comportamenti umani.
Nello specifico la fattispecie dei danni da predazione su bestiame domestico è un fenomeno limitato e la cui incidenza, solo adottando minime misure di prevenzione, si riduce drasticamente.
 
Riteniamo, come la maggioranza della società civile, che la Direttiva Habitat deve essere attuata per quanto attiene gli aspetti essenziali, che , in questo caso, sono rappresentati dalla conservazione della specie, si richiede cioè che l'attenzione sia focalizzata sulla conservazione che al momento è minacciata da prelievi illegali e dal fenomeno dell'ibridazione e la cui attuazione riveste carattere di interesse collettivo, piuttosto che sulle deroghe, cercando di introdurre il concetto di prelievo a beneficio di singoli interessi, deroghe che peraltro sono già state bocciate dal Legislatore Comunitario.
 
Vi invitiamo per questo a stralciare dal "Piano di Azione Nazionale sul Lupo" qualsiasi riferimento a abbattimenti selettivi di esemplari di canis lupus italicus, cercando invece di dare maggiore concretezza alle misure atte al contrasto dei fenomeni del bracconaggio e dell'ibridazione con cani padronali in stato di abbandono o vaganti , proponendo l'inasprimento delle pene per il bracconaggio e per l'abbandono volontario di animali.
Si tratta di misure in linea con lo spirito della Direttiva Habitat e quindi in linea con l'interesse collettivo che lo Stato Nazionale e gli Enti Locali devono salvaguardare.
 
Cordiali Saluti"

A Raggiolo Lupi e Castagne…..

Sabato 31 ottobre saremo a Raggiolo,  presso l'Ecomuseo della Castagna dalle ore 18,  per parlare del Lupo,   dei miti e delle leggende che lo vedono come Mannaro, Licantropo,  ecc...insomma un animale inquietante capace di trasformarsi in un essere a metà tra l'uomo e la bestia.  Ma l'animale inquietante è l'uomo che con il suo  comportamento mette a rischio la sua sopravvivenza, quella degli altri esseri viventi e del mondo che ci ospita. Il programma della due giorni Raggiolatta dedicata alla castagna è ricco di avvenimenti e di attività legate al mondo di questo frutto antico, come potete leggere sulla locandina.RAGGIOLO CASTAGNATURA PROGRAMMA 2015_2 Vi aspettiamo numerosi !!

Festa della Trota 2015

SABATO 20 GIUGNO vi aspettiamo alla Festa della Trota di Papiano (Stia) per una lezione sulla fauna ittica del Parco Nazionale e poi mangiare insieme. La Festa della Trota rientra tra le festesagge 2015, poiché nell'ambito di questa iniziativa, oltre che valorizzare un prodotto del territorio, verrà garantita una particolare attenzione verso la riduzione dei rifiuti e/o riuso e/o riciclaggio e più in generale al contenimento degli sprechi energetici e verrà dato spazio alla sensibilizzazione delle problematiche ambientali. Inoltre tra i vari alimenti,  il pesce è  capace di fornire proteine di elevato valore biologico, numerosi elementi minerali e acidi grassi mono e polinsaturi in grado di prevenire le malattie cardiovascolari. Da studi effettuati dall’Istituto Nazionale di ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione la trota in particolare risulta contenere una elevata quantità di acidi grassi polinsaturi quali l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA) che sono parte integrante delle membrane cellulari e fondamentali per lo sviluppo cerebrale e della retina. Dall’EPA derivano inoltre sostanze capaci di migliorare la fluidità del sangue. La trota è anche ricca di vitamine liposolubili quali la vitamina E ad azione antiossidante  mentre tra i minerali contiene in elevata quantità potassio e selenio, è invece positivo il fatto che risulta basso il contenuto di sodio. Per quanto sopra e per le caratteristiche di elevata digeribilità e masticabilità, a meno di specifiche allergie, la Trota si adatta alle alimentazioni  di tutte le fasce di consumatori, anziani e bambini compresi. http://www.papiano.it/news-feste/festa-della-trota/ VolantinoTrota2015