Archivio della categoria: neve

Immagini dal 2° turno di snowtracking: 27 febbraio-1 marzo 2015

Si è concluso ormai da una settimana il secondo turno di monitoraggio del lupo attraverso lo snowtracking. In questo caso è stato più difficile trovare segni di presenza su neve, mentre abbiamo dovuto spostarci più in basso, dove c'è maggiore disponibilità di cibo per tutti gli animali, ma è più complicato osservarne le tracce. Nonostante questo, la ricerca dei segni di presenza del lupo è stata un'occasione per godere a 360° dell'ambiente del Parco Nazionale, che in questo frangente è stato mostrato alla biologa austriaca Gudrun, membro della European Wilderness Society e che ha consegnato al Parco il certificato di bronzo di area WILD. Oltre ai momenti conviviali, che non possono mai mancare, l'aspetto culturale di questi territori è stato approfondito anche dalla visita del Museo dell'Arte della lana di Stia. Grazie a tutti i partecipanti per l'entusiasmo con cui hanno affrontato l'esperienza: al di là dell'aspetto naturalistico, ci preme sottolineare l'affiatamento che si è respirato in queste due giornate insieme e ci auguriamo che questo Parco abbia trasmesso qualcosa ad ognuno di voi. Per chi volesse conoscere le impressioni di Gudrun sul Parco http://wilderness-society.org/wolf-tracking-in-national-park-foreste-casentinesi/  

Snow tracking nel PNFC: 14 – 16 febbraio 2014

Dal 14 al 16 febbraio l'Associazione parteciperà alla prima esperienza di snow tracking in simultanea nel PNFC. L'attività si svolgerà sotto il coordinamento del Parco e del CTA e sarà finalizzata ad integrare le informazioni su due branchi di lupi che vivono all'interno del parco. Chiunque abbia interesse a partecipare deve darne comunicazione alla nostra casella di posta info(chiocciola)crinalidilegno.it entro il 2 di febbraio. L'attività è riservata ai soci, chi fosse interessato a partecipare ma non è ancora nostro socio può iscriversi anche durante l'attività, la quota sociale annua è di euro 10.
foto di G. Boscagli

foto di G. Boscagli

Stagioni del Parco

È Primavera! ...anche se ancora non proprio dappertutto...sulle vette più alte del Parco (il Monte Falco, 1658 m e il Monte Falterona 1654 m) signor Inverno  ancora riposa con la sua coltre bianca. Seppure le condizioni climatiche assicurino ogni anno un buon innevamento, questo 2013 ha portato ripetuta e copiosa neve: ecco come appariva la settimana scorsa il crinale visto dai Prati della Burraia. Il Parco è quindi fruibile anche in questa stagione: con le ciaspole ai piedi è possibile fare belle passeggiate immersi in un atmosfera di quiete e silenzio e, per i più attenti, seguire discretamente le tracce di animali che in queste difficili condizioni si muovono alla ricerca di cibo. Ecco ad esempio le impronte di una lepre. impronte di lepre sulla neve