Archivio della categoria: anfibi

Anfibi nel Parco

Nonostante questa Primavera non sembri tale, la Natura fa il suo corso e anche gli anfibi sono di nuovo attivi. Ecco due foto di Salamandrina dagli occhiali (Salamandrina perspicillata Savi) scattate dal nostro amico e socio Marco.salam_perspicillata3_rid salam_perspicillata_rid

Verso gli Stati generali delle Aree Protette

Sabato 13 aprile si è tenuta, nella splendida cornice del castello di Poppi, una convention organizzata da Federparchi e Legambiente con il patrocinio dell’ANCI, dal titolo: “Verso gli Stati generali delle Aree Protette - Convegno Nazionale Cittadini, Comunità, Parchi. Un nuovo patto per conservare la natura, promuovere la bellezza e la green economy”. All’evento hanno partecipato esponenti ai massimi livelli degli enti organizzatori, un rappresentante del Ministero dell’Ambiente e politici locali tra i quali i Sindaci di Poppi, Pratovecchio e il neo eletto Commissario Del PNFC e sindaco di Stia, Luca Santini. L’incontro fa seguito alla sottoscrizione di un protocollo d’Intesa tra l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e Federparchi, protocollo che sancisce un maggiore coinvolgimento delle popolazioni locali attraverso i propri rappresentanti nelle competenze delle aree naturali protette, in campo economico e di pianificazione del territorio, nella tutela, fruizione e valorizzazione dei beni naturali e nell’utilizzo delle risorse da parte dei residenti. L’Associazione fin dalla sua costituzione persegue la ricerca di un dialogo tra il Parco e la sua Gente, per questo siamo favorevoli e attenti a questo momento di “dialogo istituzionale”. Vorremo però che tale dialogo nascesse veramente dal basso e non fosse il solito esercizio di “retorica politica” che, invece in alcuni interventi di sabato, ci è sembrata di cogliere. Siamo anche preoccupati del sentire spesso far riferimento alla crisi economica nel Documento di base di Federparchi: non vorremo che in nome di questa crisi, che c’è ed è epocale, si possa in qualche modo sacrificare anche inconsapevolmente quello che è l’obiettivo che la legge sancisce come primario nella gestione delle aree protette, cioè la conservazione dell’ambiente naturale. Vorremmo anche ricordare a tutti gli attori di questa nuova fase di dialogo che, in Italia, i periodi bui per la conservazione ambientale sono stati proprio quelli conseguenti a periodi di crisi economica, basti ad esempio pensare allo scempio paesaggistico degli anni settanta. Quindi, quello che ci auguriamo, è che queste occasioni di crescita legate allo sviluppo di un’economia verde, così come auspicato nel convegno di Poppi, siano effettivamente compatibili con la tutela dell’ambiente e che non si ceda di un millimetro da questo principio. Vogliamo che questo auspicato sviluppo del territorio guardi alle tradizioni passate e soprattutto sia a favore di tutti senza spazio per interessi particolari di qualche specifica categoria. Sulla base di questo presupposto, come Associazione siamo disponibili a partecipare a questa nuova fase di dialogo e a dare il nostro aiuto e il nostro sostegno a tutte le azioni concrete a favore delle comunità locali che ci verranno proposte e che valuteremo essere compatibili con la conservazione del patrimonio di biodiversità del territorio tutelato dal Parco.
accoppiamento_rana_tempo

accoppiamento di rana temporaria in una delle zone umide del parco

Notizie dal Parco: Volontariato sugli anfibi

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una segnalazione dal parco. In collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato e la nostra associazione, l'ente Parco organizza una sessione di volontariato di 7 giorni dedicata soprattutto agli anfibi. La sessione si terrà dal 16 al 22 aprile prossimi. Maggiori informazioni presso il sito del Parco, presso il forum cervo.forumfree.it (da dove è possibile anche scaricare il modulo di iscrizione) o per email.
Terza sessione di volontariato sugli anfibi

La locandina dell'evento