Archivio dell'autore: anna

Un esempio da seguire

Abbiamo sempre pensato che le attività zootecniche possano e debbano convivere con la presenza dei grandi carnivori. Per questo siamo felici che esistano Associazioni come Difesa Attiva, ai cui esponenti Francesca e Fabio facciamo i complimenti per l'impegno nel portare avanti questo progetto, che prima ancora che un progetto zootecnico, è un esempio di impegno civile a favore dell'ambiente.

Questo è quello che pensano: http://www.difesattiva.info/2019/03/13/coabitazione-difficile-ma-insieme-puo-essere-migliore/

https://video.sky.it/news/cronaca/il-ritorno-del-lupo-in-toscana-coabitazione-possibile/v494825.vid

Ci piace molto anche il loro logo 🙂

Piante da frutto per il PNFC

Segnaliamo un bando del Parco Nazionale insieme all'Unione dei comuni montani del Casentino per la conservazione delle antiche cultivar da frutto e delle tradizioni locali all'interno delle aziende agricole del Parco. https://www.uc.casentino.toscana.it/bando-per-lattuazione-di-uniniziativa-per-il-miglioramento-della-biodiversita-e-delle-produzioni-agricole-e-forestali-consistente-nella-diffusione-di-cultivar-locali-da-frutto-tramit/

Le antiche cultivar del Casentino sono ormai da anni oggetto di studio, con risultati sorprendenti in termini di resistenza ambientale e di qualità nutritive come dimostrano diverse pubblicazioni.

Due giorni da lupi

Nuovo appuntamento con lo snowtracking, la tracciatura delle orme del lupo sulla neve. Per due giorni (10-11 marzo) la nostra associazione parteciperà al monitoraggio della presenza del lupo in un'area dell'alta valle del Tevere. Saremo accompagnati dalle guide della Cooperativa Toscana d'Appennino ed ospitati nel loro antico casolare di Borgo Valle di Sopra. PER INFO, COSTI E PRENOTAZIONI : Due giorni da lupi http://www.toscanadappennino.it/lupo Tel. +39 3403698476 natura@toscanadappennino.it  

IL RICHIAMO DEL LUPO!

Il richiamo del lupo

  All’interno della Fabbrica della Natura,  nel Parco Regionale dei Monti Rognosi (Ar),  venerdì 18 agosto alle ore 21, l’Associazione Amici del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi parlerà della biologia e del comportamento del lupo, dei rapporti a volte conflittuali con l’uomo e della sua vera o presunta pericolosità, della la storia, dei problemi ma anche delle opportunità legate al suo ritorno.

Il Parco insignito della qualifica di Patrimonio dell’Umanità Unesco

Lo scorso 7 Luglio la Riserva Integrale di Sasso Fratino e alcune aree limitrofe per un totale di 7.724,28 ha (pari a circa il 20% della superficie complessiva del Parco) sono state insignite dall'Unesco del titolo di  Patrimonio dell'Umanità. Il sito rappresenta l'area di maggiori dimensioni tra quelle designate in Italia e uno dei più estesi complessi forestali vetusti d’Europa. Questo risultato ci riempie di gioia e conferma l'importanza delle strategie di conservazione adottate negli anni passati;  al tempo stesso la nostra Associazione esprime le sue perplessità circa l'attuale politica perseguita dalla dirigenza e presidenza del Parco, che ci pare invece privilegiare la "promozione" in chiave turistica ed economica , a beneficio di portatori di singoli interessi, rispetto alle strategie di conservazione, che invece dovrebbero rappresentare la priorità istituzionale di un Ente di Diritto Pubblico.    

Appello per salvare i Parchi Italiani