Immagini dal 2° turno di snowtracking: 27 febbraio-1 marzo 2015

Si è concluso ormai da una settimana il secondo turno di monitoraggio del lupo attraverso lo snowtracking. In questo caso è stato più difficile trovare segni di presenza su neve, mentre abbiamo dovuto spostarci più in basso, dove c'è maggiore disponibilità di cibo per tutti gli animali, ma è più complicato osservarne le tracce. Nonostante questo, la ricerca dei segni di presenza del lupo è stata un'occasione per godere a 360° dell'ambiente del Parco Nazionale, che in questo frangente è stato mostrato alla biologa austriaca Gudrun, membro della European Wilderness Society e che ha consegnato al Parco il certificato di bronzo di area WILD. Oltre ai momenti conviviali, che non possono mai mancare, l'aspetto culturale di questi territori è stato approfondito anche dalla visita del Museo dell'Arte della lana di Stia. Grazie a tutti i partecipanti per l'entusiasmo con cui hanno affrontato l'esperienza: al di là dell'aspetto naturalistico, ci preme sottolineare l'affiatamento che si è respirato in queste due giornate insieme e ci auguriamo che questo Parco abbia trasmesso qualcosa ad ognuno di voi. Per chi volesse conoscere le impressioni di Gudrun sul Parco http://wilderness-society.org/wolf-tracking-in-national-park-foreste-casentinesi/  

Un pensiero su “Immagini dal 2° turno di snowtracking: 27 febbraio-1 marzo 2015

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *